6 mostre a Parigi da non perdere quest’autunno – LivingCorriere

Autunno a Parigi

6 buoni motivi per concedersi un week end nella Ville Lumière. Il nostro itinerario tra mostre e fiere da non perdere, tra arte, moda, design e fotografia, da settembre a novembre

Quest’autunno la capitale francese promette un calendario fitto di appuntamenti per tutti gli amanti dell’arte. Spaziando dalla fotografia all’architettura, passando dalla moda all’arte d’inizio secolo, da settembre a novembre Parigi brilla ancora una volta per l’offerta culturale.

1Prima tappa, la Fondazione Cartier per l’Arte Contemporanea, considerata fin dalla sua apertura parigina nel 1994 una delle architetture più emblematiche della contemporaneità firmate da Jean Nouvel. La struttura aperta, leggera e luminosa fa da cornice a mostre, conferenze e installazioni, ospitando ogni forma d’arte, compresa l’architettura con la mostra Southern Geometries, from Mexico to Patagonia che celebra la ricchezza dei colori e la varietà di stili nell’arte geometrica dell’America Latina. Oltre 250 opere firmate da più di 70 artisti, dall’epoca precolombiana a oggi.

2Inseguendo la storia che ha reso speciale questa città, la seconda tappa è all’Hôtel Particulier al numero 5 di Avenue Marceau, dove Yves Saint Laurent creò i suoi progetti per quasi trent’anni tra il 1974 e il 2002. Qui il Museo Yves Saint Laurent ha riaperto le porte nell’ottobre 2017, diventando il primo dedicato a uno dei più grandi stilisti del XX secolo nella capitale francese. La vita quotidiana della casa di moda, il processo creativo dietro le collezioni, ma anche una visione completa della storia del ventesimo secolo e dell’alta moda sono i principali ambiti d’indagine del museo. Questi sono gli ultimi giorni per visitare la mostra che affronta il genio creativo dello stilista attraverso una selezione di circa 50 disegni di Haute Couture insieme agli accessori, i suoi schizzi, diverse fotografie e film.

3Si prosegue nel quartiere di Montparnasse dove, dallo scorso giugno, si è inserito un nuovo indirizzo nelle guide d’arte. Si tratta dell’Istituto Giacometti, legato alla Fondazione Giacometti nata nel 2003 e che possiede il maggior numero di opere al mondo dell’artista svizzero. L’Istituto si trova in un edificio storico in quella che fu la residenza privata e studio dell’interior designer Paul Follot, tra i maggiori esponenti dello stile Art Deco francese. Quando, nel 1926, Giacometti prese in affitto lo spazio al piano terra al 46 di Rue Hippolyte-Maindron per farne il suo studio-rifugio non poteva immaginare che dopo la sua morte (1966) sua moglie Annette potesse decidere di rimuovere tutto il suo contenuto, compresi i muri con la vernice e gli schizzi di gesso. Ora è tutto ridisposto in maniera permanente negli spazi dell’Istituto Giacometti.

4All’interno del gigantesco parco Bois de Boulogne invece, il quarto indirizzo è di nuovo un ponte tra la moda e l’arte. Si tratta della Fondazione Louis Vuitton, che promuove la creatività contemporanea sotto la straordinaria architettura di Frank Gehry. Affianco a una vasta collezione permanente, la Fondazione ha ospitato diverse mostre temporanee spaziando dalla pittura all’architettura fino alle performance contemporanee.

5Infine, ci sono altri 2 appuntamenti da segnare nel calendario autunnale parigino ed entrambi avranno luogo nella cornice del Grand Palais. Si tratta di FIAC, la fiera d’arte contemporanea della capitale francese arrivata quest’anno alla sua quarantacinquesima edizione.

6E Paris Photo, l’appuntamento europeo, e non solo, più importante nella fotografia.

Nella gallery tutte le informazioni.

Sorgente: 6 mostre a Parigi da non perdere quest’autunno – LivingCorriere

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *