Mostre a Lugano: Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson | MaSeDomani

l Museo in Erba rinnova la collaborazione con il Service de médiation culturelle del Centre Pompidou di Parigi e, dall’8 settembre 2018 al 10 febbraio 2019, propone la mostra – laboratorio Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson.

L’equinozio d’autunno è arrivato e le notizie meteo delle ultime ore non danno scampo: l’estate è ufficialmente finita. Fresche insalatone, cocktail di gamberi e gelati lasceranno il posto a calde zuppe, salmì e dolci a base di castagne. Inizia la stagione delle attività indoor, delle mostre, delle sere al cinema, dei weekend enogastronomici ad alta quota. E quando si rimane in città coi bambini, sorge il problema di come stimolarli in modo sempre nuovo, di come avvicinarli alla cultura senza annoiarli, di come rendere ogni giorno della loro infanzia magico. Su questo frangente, il Museo in Erba di Lugano potrebbe diventare un valido alleato. Sino al 10 febbraio 2019 propone, infatti, Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson, una rassegna dedicata alla fotografia diversa dal solito e decisamente accattivante, anche agli occhi dei più grandi.

La potenza di un’immagine

La nona arte, quella di Robert Doisneau, di Annie Leibovitz, di Oliviero Toscani, per fare tre esempi, che con un clic rende eterno un momento, un volto, un messaggio; la pratica divenuta alla portata di tutti con l’irruzione degli smartphone nelle nostre vite; l’abilità bistrattata dal bombardamento mediatico, che ha imposto la regola del colpo d’occhio fugace, oggi diventa oggetto di un laboratorio per ragazzi con lo scopo  di far loro percepire la bellezza di perdersi in uno scatto d’autore e di apprendere i segreti di una professione relativamente recente, ma dal passato ricco di nomi importanti.

Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson

La mostra Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson

Imparare ad osservare divertendosi 

Curata da Odyle FayetPronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson avvicina i bambini e i ragazzi alla fotografia grazie all’ausilio di moduli interattivi, d’un atelier di disegno, di giochi di luce e di uno studio fotografico. Sono previste postazioni in cui una serie di gigantografie di Parigi (firmate da Hervé Véronèse) stimolano lo sguardo dei giovani visitatori. Ci sono dispositivi che spiegano con semplicità i segreti delle inquadrature, cosa siano il punto di vista, la prospettiva, la scala. Ci sono tutti gli strumenti per arrivare a trovare il dettaglio giusto e procedere al fatidico “clic”.

Alla scoperta di un maestro 

In apertura abbiamo citato Henri Cartier-Bresson, uno dei grandi fotografi del Novecento. Colui che il secolo scorso l’ha vissuto a pieno (è nato nel 1908 e morto nel 2004) e che, pur di seguire la sua passione, ha avuto il coraggio di rinunciare ad una carriera sicura nell’azienda di famiglia. Studia al Louvre, viaggia sin dall’età di 19 anni e con la sua fedele Laica immortala i momenti salienti di otto decadi di storia (anno più, anno meno). Dalle guerre, ai sovrani, sino ai personaggi famosi, Cartier-Bresson è sempre presente e ad essi non dimentica mai di affiancare immagini tratte dal quotidiano. Quelle semplici, popolate da sconosciuti, estremamente vive. La parte conclusiva del percorso espositivo è tutta per lui: i suoi iconici scatti scorrono su uno schermo mentre noi ci ritroviamo a sperare che i cuori del pubblico in erba rimangano irrimediabilmente sedotti da tanta bellezza.

Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson

La mostra Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson

INFORMAZIONI UTILI

Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson
8 settembre 2018 – 10 febbraio 2019

Museo in Erba, Riva Caccia 1, Central Park, 6900 Lugano (Svizzera)
Orari: lunedì – venerdì: 8.30 – 11.30  e 13.30 – 16.30; sabato, domenica e vacanze scolastiche: 14.00 – 17.00
Biglietti: Fr. 5.-  (dai 3 anni)
Contatti: Tel + 41 91 8355254; email ilmuseoinerba@bluewin.ch
Mappe e approfondimenti sul sito webwww.museoinerba.com

Sorgente: Mostre a Lugano: Pronti allo scatto! Henri Cartier-Bresson | MaSeDomani

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *